Aspirazione Industriale Veneta Logo

Nel mondo dell’industria delle costruzioni, le cave di inerti sono una risorsa cruciale per la creazione di infrastrutture, edifici e strade. Tuttavia, dietro il contributo essenziale svolto da sabbia, ghiaia, ciottoli, pietrisco e rocce frantumate dal settore dell’edilizia, si celano sfide significative, legate alla gestione responsabile delle risorse, e alla sicurezza delle persone e degli ambienti di lavoro.

Filtri a maniche: sicurezza di filtrazione per polveri sottili

Con “cave di inerti” si indicano tutti quei luoghi in cui vengono estratti e raccolti carichi di materiali come sabbie, pietrisco e altri scarti dell’estrazione o del recupero di macerie e terre da scavo. Questi possono essere riutilizzati in diversi settori dell’edilizia e delle costruzioni, ad esempio per la produzione di calcestruzzo o asfalto, e rappresentano quindi elementi essenziali per la realizzazione di diverse infrastrutture.

Tuttavia, nel corso delle normali attività di spostamento dei materiali tramite nastro trasportatore, o nelle operazioni di vibrovagliatura, fondamentali per separare i diversi tipi di materiale in base alle loro dimensioni, si generano polveri, che possono risultare pericolose per l’ambiente, oltre che per gli operai addetti alle lavorazioni. La vibrazione, infatti, fondamentale per separare i materiali e convogliarli alle diverse linee di lavorazione, solleva una notevole quantità di polveri sottili, composte da particelle di pietra, o altre sostanze presenti tra i materiali inerti.

In questo contesto, fondamentale è il lavoro dei filtri, e degli impianti di aspirazione industriale. Per il settore delle cave, attività estrattive e della movimentazione via terra dei carichi di materiali provenienti dall’estrazione in cava, quindi, AIV – Aspirazione Industriale Veneta ha realizzato un filtro a maniche, per l’aspirazione e il trattamento delle polveri generate dalla normale attività produttiva.

I filtri a maniche sono l’ideale per depurare grandi flussi d’aria, caratterizzati da un’elevata concentrazione di polveri. Utilizzano infatti un particolare sistema di filtrazione tessile, e grazie all’azione combinata di tre meccanismi (impatto inerziale, intercettazione e diffusione), le particelle vengono intercettate, e separate per ricadere nell’apparato di raccolta. Quando il gas in cui si trovano in sospensione curva, infatti, le polveri vanno a impattare o vengono intercettate dall’ostacolo stesso, o ancora urtano le une contro le altre (deviando dalla traiettoria) e possono dunque essere più facilmente rimosse grazie all’azione del filtro.

La difficoltà principale del progetto portato avanti da AIV per questo particolare cliente nel settore della movimentazione degli inerti consisteva però proprio nel posizionamento del filtro a maniche. Poiché il filtro, infatti, era posto al centro della cava, esposto dunque ai venti provenienti da tutte e quattro le direzioni, AIV ha studiato una serie di ancoraggi e controventature aggiuntive. Queste modifiche strutturali si sono rivelate necessarie per garantire la stabilità del filtro, e scongiurare fenomeni di eccessiva sollecitazione dei venti, mantenendo la piena sicurezza operativa.

Per qualunque esigenza tecnica di aspirazione o filtrazione industriale, quindi, contatta Aspirazione Industriale Veneta (AIV). Da oltre 30 anni, AIV opera nel settore dell’aspirazione industriale, con impianti su misura di filtrazione e ventilazione industriale, filtri per polveri e sistemi di trattamento dei sottoprodotti delle lavorazioni industriali, AIV si occupa di ogni aspetto della realizzazione degli impianti, dall’installazione, al collaudo, fino al servizio di manutenzione periodica e straordinaria, rivelandosi un partner fondamentale per la sicurezza dei tuoi dipendenti, e dei tuoi luoghi di lavoro.